2
Quando si vive in un appartamento in affitto, la legge prevede precisi obblighi a carico dell'inquilino e del proprietario. Per ciò che concerne la revisione della caldaia, ad esempio, esistono vari casi a seconda della situazione: vediamoli assieme.

A chi tocca pagare per la manutenzione?

L'inquilino è tenuto a pagare di tasca propria le spese relative alla manutenzione ordinaria (revisione), al controllo dei fumi ed al rinnovo del bollino blu per la caldaia. Nel caso di manutenzione straordinaria, invece, è il proprietario che si fa carico delle spese, poiché parliamo di un bene strutturale afferente all'appartamento.

Il proprietario può però rifiutarsi di pagare nel caso in cui riesca a dimostrare che il danno sia stato causato dalla negligenza dell'inquilino, ma nei casi di rottura dovuta a caso fortuito o a vetustà dell'impianto non può sottrarsi.

Sostituzione ed installazione caldaia, chi paga?

Per ciò che concerne la sostituzione e l'installazione di una nuova caldaia, è sempre il proprietario a farsi carico delle spese, a meno che all'atto della sottoscrizione del contratto di locazione non vi sia state apposte delle clausole che sanciscono un accordo diverso.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.