2
Renzi è stato costretto a rinviare l’iter procedurale del Decreto di Delega Fiscale che ironia della sorte, è intestato: “certezza del diritto”. Scoperto, si è rassegnato a dividere il merito di riabilitare Berlusconi col nuovo Capo dello Stato. E’ bastato un comma di sole quattro righe, il 19-bis scritto con grande perizia giuridica da una penna ignota a farlo indignare: ha rischiato seriamente di salvare Berlusconi a sua insaputa! Era stato infatti scelto con cura il regalo di Natale, a conferma della profonda sintonia tra i due: è depenalizzata a sanzione, la frode fiscale fino alla misura del 3% dei redditi dichiarati. In un colpo solo, il compagno del nazareno sarebbe ritornato in pista candidabile come una verginella al ballo delle debuttanti. Se al Tesoro non s’è trovata impronta, se all’Agenzia delle Entrate si son detti contrari per principio ad ogni indulgenza con gli evasori, allora non resta che il tavolo del Consiglio dei Ministri dove Silvio ha tanti vecchi amici che affiancano il giovane nazareno, per rilevare la paternità delle impronte decisive lasciate sulla Delega Fiscale. Matteo però ammette di “non saperne niente”, me l’hanno fatta sotto gli occhi, “blocco tutto, non c’è inciucio. Aspetteremo che Silvio termini il servizio sociale“. Sceglieremo insieme l’uomo giusto per il Colle ed una soluzione per restituirgli formale dignità politica, la troveremo. Questo non lo troverete scritto nel comunicato ufficioso di Palazzo Chigi rilanciato dalle agenzie, ma lo desumiamo noi tutti qui, animatori di Blogaccio.eu

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.