1
Con la pandemia il settore culturale italiano ha affrontato una crisi profonda. Fondazione Cariplo e Federculture spingono per una fiscalità in linea con l'emergenza. Andrea Mascetti: "Lo Stato deve farsi promotore".

Crisi cultura, Federculture e Fondazione Cariplo per una nuova fiscalità: il commento di Andrea Mascetti

I segnali positivi dell'estate appena trascorsa dimostrano che il settore culturale in Italia ha le carte in regola per uscire dalla crisi causata dal Coronavirus. Tuttavia, per una ripartenza sostenibile e capace di durare nel tempo, è necessario intervenire in maniera sistematica, in particolare sulla fiscalità. È quanto è emerso dall'incontro "La cultura oltre la pandemia", promosso da Federculture e Fondazione Cariplo. Il tavolo nasce proprio per elaborare una serie di interventi in materia fiscale per agevolare il rilancio del settore. Tra i relatori dell'evento Andrea Mascetti, Coordinatore della Commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo. "Quello della fiscalità è un tema fondamentale - ha dichiarato - perché significa rimettere in attività la cultura. Il 6% del Pil di questo Paese è animato dal settore, ma la percentuale potrebbe essere nettamente maggiore". Quattro le proposte principali sul tavolo: una "nuova" iva per la cultura (4%), detraibilità per le spese culturali, l'ampliamento dell'art bonus e infine finanziamenti pubblici stabili e certi. "Sono convinto che una nuova animazione di questa economia produrrebbe risultati importanti - ha commentato Andrea Mascetti - soprattutto se si considera che il Paese al momento sta affrontando una deindustrializzazione drammatica".
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.