2
Il recente allarme lanciato dalla pagine dei quotidiani dal Cna, ci parla della situazione del rinnovo del bollino blu per le caldaie a Roma che è attualmente sospeso. La questione è in essere già dal 2015, allorché il mandato della società responsabile del controllo della regolarità degli impianti, la ATI Con.Te., ha terminato il suo mandato. L'amministrazione avrebbe dovuto indire una gara d'appalto per definire la nuova nomina, ma al momento tutto tace.

Perché il Cna è preoccupato

Ma per quale motivo il Cna è preoccupato per l'assenza di una società ispettrice? La risposta è molto semplice: mancano i controlli e in un clima noncurante gli utenti sono maggiormente propensi a non rispettare le regole e le scadenze relative alla manutenzione degli impianti. Va da sé che un impianto non a norma possa rappresentare non solo un pericolo per l'utente, ma anche per i vicini, poiché fuoriuscite di gas, cortocircuiti, incendi, ecc., sono più frequenti in impianti non revisionati.

Inoltre, altra cosa non da poco, le emissioni di fumo che non sono in regola con i limiti imposti dalla legge, vanno a gravare sull'inquinamento ambientale.

L'importanza di una corretta manutenzione

La manutenzione ordinaria e straordinaria e il rinnovo del bollino blu sono tutte certificazioni fondamentali per garantirsi non solo un impianto efficiente, ma anche e soprattutto per non incorrere in pericoli per la propria ed altrui incolumità. Pur essendo il servizio di controlli a campione sugli utenti sospeso, così come l'acquisto materiale del bollino blu per le caldaie a Roma, il responsabile d'impianto non deve mai lasciare all'incuria i propri impianti: i rischi sono troppo alti!
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.