2
I consigli degli esperti di Starkey Hearing Technologies, azienda leader nel settore audioprotesistico, per la salute dell’udito. Anche in volo.

Milano, Dicembre 2018 – Le festività natalizie si avvicinano e sono in molti che approfittano dell’occasione per fare una breve vacanza con amici o familiari. Per godersi al meglio le ferie, essere in buona salute è una premessa indispensabile: per questo è necessario adottare alcuni semplici accorgimenti per evitare spiacevoli sorprese, soprattutto per quanto riguarda il nostro udito. Starkey Hearing Technologies, azienda leader nella fornitura di soluzioni uditive di alta qualità, ha redatto un breve decalogo per informare chi si mette in viaggio sui rischi che il trasporto aereo può comportare per la salute uditiva e sulle precauzioni da prendere prima del volo.

Chiunque prenda spesso l’aereo sa bene che, talvolta, volare ad alta quota causa una sgradevole sensazione di otturamento delle orecchie; in effetti, si tratta di un disturbo comune, chiamato tecnicamente otite barotraumatica, che deriva dallo scompenso tra la pressione dell’orecchio medio e quella ambientale ossia, in questo caso, la cabina dell’aereo. Se però si viaggia con un raffreddore o un’otite in corso, la situazione peggiora e la semplice percezione di “orecchie tappate” può trasformarsi rapidamente in un vero e proprio mal d’orecchie. Per non correre questo rischio, è sufficiente prendere le dovute precauzioni. Gli esperti di Starkey Hearing Technologies consigliano (soprattutto in presenza di un’infiammazione già in essere) di assumere ancora prima di salire sull’aereo un decongestionante, facilmente reperibile in farmacia sotto forma di spray o gocce auricolari.

Se, durante il volo, si sentono le orecchie otturate, la cosa migliore da fare è simulare uno sbadiglio o, in alternativa, masticare una gomma, in modo da favorire l’apertura delle tube di Eustachio, la parte del canale uditivo che si “tappa” a causa dello scompenso di pressione, dando origine al mal d’orecchio. Un altro rimedio efficace contro l’otite barotraumatica consiste nell’effettuare la cosiddetta manovra di Valsalva, che consiste semplicemente nello stingersi entrambe le narici con le dita e, contemporaneamente, far uscire l’aria dal naso. Attenzione però a non deglutire durante l’operazione, perché ciò potrebbe aumentare ulteriormente la differenza di pressione. Con questi piccoli accorgimenti si può salvaguardare la salute dell’apparato uditivo e trascorrere una vacanza serena. Starkey Italia www.starkey.it
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.