1
Lorenzo Mattioli: “Riteniamo che, mai come in questo momento, sia importante che le scuole restino aperte”.

Covid-19 e scuola, l’opinione di Lorenzo Mattioli

È dall’inizio della pandemia che Lorenzo Mattioli, Presidente di Confindustria Servizi HCFS, interviene per mettere in evidenza i rischi relativi all’affidamento della responsabilità della sanificazione degli Istituti Scolastici a bidelli e presidi. Sul tema è tornato lo scorso 19 novembre in collegamento con RaiNews24, commentando la situazione attuale: “Qualcosa è stato fatto, ma spero possa far breccia la questione che abbiamo sollevato sulla sanificazione delle scuole. Questo è il tema più rilevante. Non è sufficiente ciò che il Governo ha realizzato finora”. Oggi è ancora il personale ATA a dover provvedere alla pulizia e alla messa in sicurezza delle aule: nel 2019 infatti la competenza è tornata ad essere interna ed è stato abbandonato il sistema delle gare d’appalto con imprese specializzate. “Il problema vero è che l’internalizzazione che è stata fatta non può ricadere sui bidelli. Oggi i bidelli non sono in grado di svolgere quelle attività altamente specifiche che occorrono per un servizio di sanificazione adeguato. Attività – ha spiegato Lorenzo Mattioli – che ovviamente richiedono personale altamente qualificato”. Per questo Confindustria Servizi HCFS chiede che le sanificazioni vengano effettuate da ditte qualificate, in modo da permettere agli alunni di tornare in classe in totale sicurezza: “Noi in queste ore sproniamo il Governo a fare di più e stiamo promuovendo un manuale di sanificazione a tutte le Istituzioni, perché pensiamo che le scuole debbano riaprire al più presto”.

Lorenzo Mattioli: “Chiediamo al Governo maggiore attenzione al settore”

Il Presidente di Confindustria Servizi HCFS ha posto l’accento, inoltre, su un’altra questione: la crisi economica che ha colpito alcuni comparti del settore. “Il primo è il mondo della ristorazione collettiva – ha dichiarato Lorenzo Mattioli – mentre l’altro è quello delle lavanderie industriali che risente della mancanza di turismo”. L’appello del manager, rivolgendosi sempre al Governo, è quello di promuovere la riconversione di attività e personale: “Dobbiamo formare e cercare di integrare al massimo questi lavoratori, soprattutto considerando il riassorbimento che le aziende dovranno affrontare una volta terminata la cassa integrazione”. Ma più in generale, Lorenzo Mattioli chiede alle Istituzioni maggiore attenzione per il mondo dei servizi: “Una galassia che è rappresentata da circa 2 milioni e mezzo di lavoratori e più di 80mila imprese: stiamo parlando di un giro d’affari di 25 miliardi”.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.