2
Giampaolo Sutto ha focalizzato l’ultima recensione del suo blog dedicato ai gamers agli straordinari risultati ottenuti da Apex Legends: 50 milioni di nuovi giocatori in appena 4 settimane.

Giampaolo Sutto: le ragioni del successo di Apex Legends

Battle Royale: una parola che ai più non dice molto. Per i videogiocatori invece rappresenta una modalità di gioco di grande tendenza. Basti pensare che uno dei punti di riferimento del mercato è diventato Fortnite, titolo che deve la sua fama proprio a questa tipologia di gameplay. Milioni di utenti, quasi 200 quelli attivi, si danno infatti appuntamento ogni giorno per sfidarsi nell’arena virtuale in una lotta all’ultimo sangue. Il tutto, può sembrare strano, è gratis. Come evidenzia Giampaolo Sutto, può sembrare paradossale, ma oggi i prodotti che guadagnano di più sono free-to-play. “Il segreto – spiega - sta nelle cosiddette "microtransazioni". Gli utenti possono infatti acquistare dei contenuti unici per un prezzo irrisorio (qualche euro), come vestiti, armi, abilità o anche bonus. Gli sviluppatori di Respawn Entertainment hanno colto quindi la palla al balzo, producendo per il mercato un titolo che rispondesse proprio alle caratteristiche particolarmente apprezzate dal pubblico negli ultimi tempi: free-to-play e modalità Battle Royale. Il risultato è stato che in sole 4 settimane ben 50 milioni di giocatori hanno deciso di giocarci, facendo registrare un risultato che Fortnite ha ottenuto in 4 mesi.

Chi vincerà la sfida tra i due? L’opinione di Giampaolo Sutto

C’è chi ha voluto vedere in Apex Legends un temibilissimo rivale per i guadagni record di Fortnite. Un ragionamento che contiene certamente una parte di verità. I videogiocatori non possono ovviamente giocare a due titoli contemporaneamente e, cosa più importante, se decideranno di sborsare dei soldi lo faranno solo per quello che ritengono più valido. Posizionandosi nello stesso genere il rischio di conflitto tra i due titoli è certo alto. Tuttavia, Giampaolo Sutto cerca di far notare come Apex Legends e Fortnite siano molto diversi tra loro: “Fortnite si contraddistingue per la sua grafica cartoonesca, per la visuale in terza persona, l'assenza di classi speciali e soprattutto per la possibilità di costruire attraverso il crafting di materiali”. Al contrario, prosegue sul suo blog Giampaolo Sutto, “Apex Legends ha una visuale in prima persona, presenta otto classi differenti (nello stile di overwatch), permette di salvare i compagni feriti ma non ha nessun sistema di crafting (l'ambiente non è nemmeno danneggiabile)”. Se davvero si tratta di una sfida, conclude, oggi è difficile poter prevedere con certezza chi emergerà vincitore dalla lotta: “Tra pochi mesi, per quello che sappiamo, potrebbe arrivare un altro titolo pronto a soppiantare entrambi”.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.