1
Sono molteplici gli schemi di certificazione che inseriscono nei propri requisiti gli standard per la catena di custodia. Gli standard per la catena di custodia definiscono dei criteri di trasparenza e l’applicazione dei medesimi requisiti per tutti gli attori della filiera.

Cosi da assicurare all’ultimo anello della catena, il consumatore, il medesimo rispetto dei requisiti richiesti al produttore che possono essere sulla logistica, commercio e o conto terzisti. Ovviamente parliamo di una certificazione volontaria. Ma sempre più richiesta a livello internazionale.

L’applicazione di questi standard viene resa necessaria soprattutto in quei settori, primario, dove non si sono affinate normative a tutela della particolarità ed identità del prodotto lungo tutta la filiera. Ma possono essere applicati a tutta una serie di dati ed informazioni.

Quindi l’applicazione di una catena protetta aiuterà non solo il rispetto e la trasparenza nei confronti dei criteri per la tracciabilità. Ma consentirà anche il rispetto dei requisiti di standard trasversali che si occupano della sicurezza alimentare, salute e sicurezza sul lavoro, sostenibilità sociale, ambientale e di identità del prodotto.

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.