2
Enel, approvati i risultati consolidati del terzo trimestre 2020: il Gruppo guidato da Francesco Starace registra una performance operativa e finanziaria “solida” e conferma i target.

Francesco Starace: Enel, utile in crescita nei primi nove mesi del 2020 e target confermati

Utile in crescita per Enel nei primi nove mesi dell'anno. Nonostante uno scenario complesso in cui si sono inevitabilmente riflessi gli effetti della pandemia, nel periodo gennaio-settembre 2020 la performance operativa e finanziaria registrata dal Gruppo denota “solidità” e “resilienza”. Lo dicono i risultati al 30 settembre, approvati dal CdA lo scorso 5 novembre, che permettono al Gruppo guidato da Francesco Starace di confermare i target per il 2020 e di mettere in sicurezza il pagamento dei dividendi. Il risultato netto sale a 2,92 miliardi (+259,3%) mentre l’utile netto ordinario di gruppo a 3,593 miliardi (+9%). Sui ricavi, a 48,05 miliardi (-19%), pesano soprattutto le minori quantità di gas ed energia elettrica vendute in Italia e Spagna per effetto della pandemia. L'Ebitda ordinario si attesta poco sopra i 13 miliardi (-0,9%), in lieve riduzione rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente a causa della variazione negativa di Infrastrutture e Reti, principalmente per l’effetto cambi in America Latina, e dei Mercati Finali. Restano quindi confermati gli obiettivi indicati nel piano strategico 2020-22 lanciato dall’AD Francesco Starace e aggiornati lo scorso luglio: 18 miliardi di Ebitda e utile netto di 5-5,2 miliardi. In questo scenario “non c’è alcun rischio” per il pagamento del dividendo per il 2020.

Francesco Starace: nei risultati al 30 settembre 2020 i nuovi traguardi di Enel sul fronte della sostenibilità

L’impegno a favore della sostenibilità di Enel non si è fermato nei primi nove mesi del 2020 nonostante “un quadro macroeconomico volatile e fortemente condizionato dall'epidemia da Covid”: nel mix di produzione l'energia elettrica da fonti rinnovabili supera ampiamente quella termoelettrica e la produzione a zero emissioni raggiunge il 64% della generazione totale. Il Gruppo guidato da Francesco Starace mostra dunque una “significativa resilienza” grazie alla “solida struttura finanziaria”, a un “modello di business integrato lungo la catena del valore” e alla “diversificazione geografica”. Come anticipato lo scorso 8 ottobre dall’AD e DG Francesco Starace nel corso di un evento organizzato da “Il Sole 24 Ore” e dal “Financial Times”, il prossimo 24 novembre Enel presenterà il nuovo piano per il prossimo triennio e “un outlook per i prossimi dieci anni nel quale vediamo un'espansione delle rinnovabili che non ha limiti fisici nei prossimi dieci anni”.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.