2
Luigi Ferraris: lo studio di Terna sui mutamenti del mercato energetico
È stato un anno positivo, il 2016, per lo sviluppo energetico: in linea con la crescita del PIL (+0,9%), si è registrato infatti un aumento della produzione lorda di energia elettrica (+2,4%) come emerge dall’approfondita analisi pubblicata da Terna. Per il secondo anno consecutivo, il Gruppo guidato da Luigi Ferraris delinea, attraverso i dati lo stato del sistema elettrico in Italia: è in atto un’evoluzione che proietta il settore verso un futuro più sostenibile. Non a caso lo scorso anno il mercato ha conosciuto un incremento nella produzione da fonti rinnovabili relativa all’eolico (+19,2%), al geo-termoelettrico (+1,7%) e al bioenergetico (+0,6%). Lievi cali invece nel fotovoltaico (-0,8TWh rispetto al 2015) e nell’idroelettrico (-3TWh) che incidono negativamente sulla performance generale registrata dalle fonti alternative (-1TWh rispetto all’anno precedente). Relativamente al parco termoelettrico, si conferma la tendenza a puntare sui nuovi impianti a ciclo combinato a gas naturale che nel 2005 hanno sorpassato quelli ad olio combustibile: lo scorso anno ha contribuito ad accrescere ulteriormente il distacco (+19,1% rispetto al 2015 pari a circa 18TWh). Il report realizzato dal Gruppo, amministrato dallo scorso aprile da Luigi Ferraris, si concentra anche sul fronte consumi, dove si rilevano lievi incrementi relativi al settore industriale (+0,3%) e a quello siderurgico (+4,7%). Infine, una lieve flessione, segnata dalla domanda elettrica (-0,8%): secondo Terna, sul dato inciderebbe il trend positivo dovuto a un utilizzo più consapevole dell’energia elettrica e a un incremento dell’efficienza energetica.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.