2
L’occhio osserva curioso e si perde nell’intrecciarsi di segni, illusioni ottiche, prospettive vertiginose e architetture impossibili. Ma al contempo sorride, meravigliato ed emozionato nell’apprendere cosa possano generare la testa e le mani di un artista come Maurits Cornelis Escher (Leeuwarden, 1898 – Laren, 1972).

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.