2
51 seggi. E dopo la Brexit probabilmente 52. Il 26 maggio 2019 in Polonia si voterà sull’assegnazione di questo numero di posti nel parlamento europeo. Anche nella patria dei Jagelloni la lotta contro il governo nazionalista è al centro della battaglia politica, con una percentuale di polacchi che vede nell’Unione Europea un partner essenziale per continuare a portare avanti quel progresso e quello sviluppo che fino al 2017 sembravano star portando Varsavia ad essere una delle “città del futuro” dell’Europa dei 28; ed un’altra fetta di popolazione, più o meno della stessa quantità, che nota come il percorso da seguire sia quello tracciato dall’attuale governo del partito PIS (riportato dai media italiani con il nome di Diritto e Giustizia), orgogliosamente conservatore ed euro-scettico ed immischiato in rivedibili alleanze prima con l’Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei (per intenderci, quello in cui confluisce Fratelli d’Italia) e contemporaneamente con gli spagnoli di Vox e con il nostro attuale ministro degli Interni.

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.