2
Solo quote minoritarie riservate ai piccoli risparmiatori italiani dal Tesoro per la vendita di Poste.
Sarà un sorteggio a decidere i centocinquantamila fortunati cui andranno le azioni a rendimento garantito
nei prossimi due anni. La fiducia dei restanti trecentomila che avevano risposto all'offerta lanciata sul mercato
di privatizzazione del 40% di Poste italiane, andrà sicuramente tradita. Il Tesoro ha infatti preferito accontentare
i grandi fondi sovrani cinesi ed arabi piuttosto che ricompensare i contribuenti-risparmiatori italiani con quote
dell'azienda che più di tutte si identifica con lo Stato. Un rinnovato interesse per l'italia dichiara Francesco Caio,
l'ad di Poste sfidando l'intelligenza degli italiani tutti. Dopo anni di crisi, tagli, tasse e rendimenti zero, ancora
una svendita agli stranieri delle aziende remunerative italiane che da Telecom in giù abbiamo contribuito col fisco a
sviluppare e poi abbiamo regalato alla finanza globale che le spreme e non investe per il rilancio...

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.