2
“Uno shock di offerta e domanda che non si vedeva dalla crisi petrolifera del ‘79”: l’AD di Kiko Milano Cristina Scocchia interviene a Otto e Mezzo sottolineando l’importanza di prevenire tensioni sociali nell’attuale contesto di crisi economica e perdita dell’occupazione.

Kiko Milano, l’intervento dell’AD Cristina Scocchia a Otto e Mezzo

L’emergenza Covid-19 sta mettendo a dura prova il comparto della cosmetica e, in generale, tutto il settore della distribuzione non alimentare, con grandi ricadute in termini di fatturato e di occupazione: a evidenziarlo è Cristina Scocchia, AD di Kiko Milano, nel corso di un intervento a Otto e Mezzo, il programma di La7 condotto da Lilli Gruber. Quella in corso, spiega l’AD, è una crisi di offerta e domanda a cui non si assisteva dal ‘79, con “una perdita stimata tra il 37% e il 50% di fatturato”, un’oscillazione determinata dalla capacità delle misure restrittive di tenere sotto controllo la curva del contagio. La contrazione dei fatturati, prosegue Cristina Scocchia nel suo intervento, causerà “una perdita tra 24 e 33 miliardi di IVA, con un forte impatto per lo Stato” e, molto più significativo in termini di solidità sociale, “un impatto ancora più forte per l’occupazione, perché si rischia tra il 15% e 27% di un milione e mezzo di posti di lavoro”, ovvero quel volume occupazionale determinato dal settore della distribuzione non alimentare.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.