2
Partendo dall’Università in Sardegna, passando dai giacimenti in Asia e Africa e arrivando fino alle più alte cariche in Eni S.p.A., la carriera trentennale di Roberto Casula.

Roberto Casula e le prime esperienze lavorative in ambito corporate
Nato a Cagliari nel 1962, Roberto Casula consegue la laurea in Ingegneria Mineraria a 26 anni presso l’Università della sua città. Terminati gli studi, ha l’opportunità di formarsi all’interno di Agip S.p.A., dove lavora fino al 1991. In questi anni, inoltre, si specializza nelle prove di produzione e acquisizione dati sui pozzi e nello studio del comportamento dinamico dei giacimenti di petrolio. Nel 1992, Roberto Casula viene trasferito nell’azienda associata Agip Angola Ltd, che si trova a Luanda, la capitale dello stato africano dell’Angola, e dove si occupa prevalentemente di operations, maintenance e sviluppo. Nel 1997, torna in Italia e inizia a lavorare come coordinatore di produzione e sviluppo presso la Eni S.p.A.: questo incarico comporta un suo nuovo coinvolgimento per i Paesi dell’Ovest Africa, e questa volta anche per quelli dell’Asia Centrale, soprattutto per quanto concerne il commercio, le operazioni e gli affari.

La carriera di Roberto Casula in Eni e gli sviluppi degli ultimi anni
All’alba del nuovo millennio, Roberto Casula diviene, sempre per conto di Eni, prima Responsabile dei Servizi Tecnici di progetto per le attività nella Repubblica Islamica dell’Iran e, subito successivamente, manager delle fasi 4 e 5 del progetto Giant South Pars Gas: per adempiere pienamente a questo secondo impegno lavorativo, decide di andare direttamente a vivere a Teheran, la capitale dello stato. Tornato per un brevissimo periodo in Italia, e per la precisione a Gela, nel 2004, Casula si ritrasferisce ancora una volta all’estero a metà del 2005 a Tripoli, capitale dello stato libico, in qualità di Managing Director per il Nord Africa e poi, a partire dagli ultimi mesi del 2007, come Senior Vice President della Regione Sub-Sahariana. In questa seconda occasione, Roberto Casula ha modo di ampliare le proprie competenze in ambito corporate, arrivando, a partire dal 2011, a portare a compimento importanti negoziati commerciali in diversi Paesi africani. Conclusione ideale di questo lungo processo di consolidamento della propria credibilità manageriale è la nomina, nel luglio 2014, a Chief Development Operations & Technology Officer, compito che lo porta a riferire direttamente al CEO di Eni per conto di tutte quelle attività aziendali tecniche, operative, progettuali e di R&D. Negli ultimi anni, Roberto Casula si è altresì distinto per la sua nomina ai vertici di Assomineraria e per il suo impegno in primo piano per un accesso ambientalmente ed economicamente sostenibile alle risorse energetiche da parte dei Paesi in via di sviluppo.

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.