2
Il presidente del movimento: “È dal 2008 che noi ci battiamo per i trasferimenti periodici non solo dei vigili ma anche dei dipendenti degli uffici tecnici comunali e, perciò, ne rivendichiamo, categoricamente, la paternità”

Roma - La rotazione intermunicipale avviata nelle scorse settimane dal Campidoglio rappresenta, senz’altro, una grande vittoria dell’Italia dei Diritti. Si tratta, infatti, di una battaglia iniziata 6 anni fa e che a seguito delle numerose iniziative portate avanti, tra cui i 18 incatenamenti inscenati dal presidente del movimento, Antonello De Pierro, presso siti istituzionali, sedi di giornali, altre televisioni, e le trentamila firme raccolte a sostegno della stessa, ha finalmente dato i suoi frutti.
Il piano anticorruzione del comandante Raffaele Clemente è divenuto operativo qualche giorno fa, dopo aver incassato altresì il consenso del presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone. De Pierro si è, così, espresso in merito: “Salutiamo con grande entusiasmo la rotazione degli appartenenti alla Polizia Locale di Roma Capitale, che consideriamo una grande vittoria del nostro movimento. Oggi se ne parla tanto, infatti, qualche giorno fa ho partecipato a un convegno in materia di lotta alla corruzione nella pubblica amministrazione, negli enti territoriali e nelle imprese presso l’Università LUISS di Roma, dove tutti i relatori da Raffaele Cantone a Piero Fassino, passando per Paola Severino e Marianna Madia, hanno fatto riferimento all'applicazione di questo provvedimento che tanto malumore sta suscitando tra i vigili urbani. Mi duole, però, constatare che nessuno abbia menzionato che è dal 2008 che noi ci battiamo per i trasferimenti periodici non solo dei vigili ma anche dei dipendenti degli uffici tecnici comunali e, perciò, ne rivendichiamo, categoricamente, la paternità. Io personalmente, in rappresentanza di tutta la nostra organizzazione politica, ho inscenato ben 18 incatenamenti presso varie sedi istituzionali e di organi di stampa per sensibilizzare l’allora amministrazione capitolina guidata da Gianni Alemanno, incassando il parere favorevole dell’allora comandante del gruppo di Ostia, Marco Giovagnorio, del vice comandante generale, Diego Porta, nonché dello stesso Sindaco Alemanno, che però non ha dato seguito a quanto aveva approvato. Siamo ben lieti, dunque, di prendere atto che con la giunta Marino e con l’avvento alla guida del corpo di Raffaele Clemente si sia concretizzata un’iniziativa per la quale non si poteva più attendere”.
Circa le numerose proteste a cui i vigili urbani hanno dato vita, non ultime le contestate assenze dal servizio nella notte di Capodanno, il Presidente dell’Italia dei Diritti si è così pronunciato: “Comprendo il malumore dei dipendenti e il loro disagio, ciononostante continueremo a propugnare questa linea che tra l’altro è molto più morbida rispetto a quella da noi tracciata. Infatti, le nostre previsioni vedevano una rotazione triennale,
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.