2
Sesso, droga e ministeri. Droga, scandalo al sole dei Palazzi19 a rresti a Roma. Divulgati i nomi anche dei presunti «consumatori»: Galati, Udc, ed Emilio Colombo

di Anna Tarquini Maria Zegarelli

Segue dalla prima Sono accusati di comprare anche tre volte alla settimana sostanze stupefacenti «per conto terzi». L'ordinanza lunga centocinquanta pagine, firmata ieri dal giudice per le indagini preliminari Luisanna Figliolia, è zeppa di intercettazioni, nomi, quantitativi consumati, costi e soprattutto ruoli. Consumatore abituale, secondo il giudice, era il presidente Colombo: «...Si evincono elementi di sicuro riscontro - scrive il giudice - circa la fornitura di droga al Presidente...». Consumatore abituale è il sottosegretario alle Attività Produttive in quota Udc Pino Galati: «...Nell'ambito della clientela altolocata si staglia la figura del Galati Giuseppe, soprannominato Pino che si rifornisce stabilmente di cocaina dal Martello Giuseppe...». Consumatore abituale è il consigliere provinciale di An Bruno Petrella tanto che il suo segretario, Armando De Bonis, è stato arrestato perché «..acquistava per conto del sottosegretario Galati quantitativi imprecisati di cocaina...». Colombo, Galati e Petrella non sono indagati, ma saranno interrogati così come gli imprenditori Umberto Marzotto e Alessandro Gucci. Il fatto che i loro nomi siano stati resi pubblici ha fatto infuriare il presidente del Senato Marcello Pera che ha scritto al presidente del Tribunale di Roma Luigi Scotti: «Ho appreso da notizie di agenzia - scrive Pera - di un'ordinanza del Gip di Roma emessa anche in base ad intercettazioni di conversazioni telefoniche alle quali avrebbe preso parte anche un appartenente al Senato della Repubblica. Quindi, anche ai fini della legge che tutela le prerogative parlamentari, le chiedo ogni possibile informazione sul caso». L'operazione è
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.