2
A seguito dell’autorizzazione da parte dell’AGCM, è stato possibile ufficializzare la fusione tra Sicuritalia e il Gruppo IVRI: l’iniziativa, condotta anche dal manager Umberto Benezzoli, ha portato alla creazione di un vero e proprio maxi polo nel settore della sicurezza privata.

Umberto Benezzoli: la nascita del nuovo Polo italiano della sicurezza

Negli ultimi anni Sicuritalia e IVRI (Istituti di Vigilanza Riuniti d'Italia) hanno dominato il mercato italiano della sicurezza privata. Le due società erano ovviamente concorrenti, almeno fino a giugno 2019. In quel mese infatti fu portata a termine una maxi-operazione finanziaria che ha visto l’acquisizione di IVRI da parte di Sicuritalia: Umberto Benezzoli, manager dalla comprovata esperienza, è stato tra gli artefici dell’operazione, che in seguito ha ottenuto il beneplacito da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. È stato così istituito il primo Polo italiano del settore, che ad oggi conta 15mila dipendenti e un fatturato di circa 650 milioni. Il Gruppo, oltre a consolidare la sua posizione sul mercato interno, ad oggi possiede tutti i requisiti per competere in maniera ancora più efficace in ambito internazionale. Grazie all’integrazione del Gruppo IVRI, gestita da Umberto Benezzoli attraverso la nomina a Chief Integration Officer, l’offerta spazia dai servizi alla persona, come la possibilità di essere “protetti” h24 grazie ad una sofisticata app che segue il cliente in ogni suo spostamento, fino a quelli dedicati alle aziende di ogni tipologia e settore con un sistema integrato ad alta tecnologia. Inoltre, anche la Pubblica Amministrazione lombarda può giovare di vigilanza e portierato grazie alla convenzione ARCA.

Commenti

Chi ha votato questa news

Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.