2
Ormai lo spegnimento delle caldaie per il 2019 è imminente in gran parte d'Italia, anche se per coloro che vivono in Zona A, B e C il termine ultimo è scaduto rispettivamente il 15 Marzo ed il 31 Marzo per le Zone B e C.

Chi vive in Zona D ed E potrà accendere il riscaldamento fino al 15 Aprile, mentre resta libera la scelta dei residenti in Zona F, notoriamente la più fredda del Paese.

Ma una volta spenti i riscaldamenti, cosa fare? Per chi ancora non l'ha fatto, questo è il momento buono per chiamare un tecnico e provvedere alla manutenzione della caldaia, così come ad eventuali aggiusti da operare. Molto importanti sono le operazioni di pulizia da svolgere, così da assicurarsi che l'impianto a riposo sia completamente privo di residui o incrostazioni.

Stesso discorso per quanto concerne i radiatori, che vanno puliti e controllati a livello idraulico, così, anche qui, da assicurarsi che vengano messi a riposo in tutta sicurezza e che poi riescano a funzionare al meglio al prossimo inverno.

Prendersi cura dei propri impianti è fondamentale e la primavera può essere il momento giusto per dedicarsi a ciò. Naturalmente, si consiglia di chiamare sempre un tecnico esperto e qualificato per effettuare la manutenzione della caldaia, che altresì possa rilasciare le certificazioni adeguate richieste dalla legge.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.