2
Intervenuta insieme ad altri medici sull’eventualità di nuovi lockdown, l’infettivologa Susanna Esposito ha sottolineato che, almeno fino alle soglie dell’estate, è necessario un piano di chiusure alternate a medio-lungo termine.

Susanna Esposito: agire con strategia di riduzione dei contagi

“Frenare questa seconda ondata, scongiurarne una terza e tutelare salute e istruzione, non più ulteriormente sacrificabili”: sono espressi con chiarezza gli obiettivi che Susanna Esposito, infettivologa e Professoressa di Pediatria presso l’Università di Parma, definisce come essenziali affinché due questioni come la salute e l’istruzione rimangano al centro delle agende in Italia. A tal fine la Professoressa, insieme ad altri medici, è stata promotrice di numerosi appelli per sottolineare l’urgenza di misure che, in seguito alle zone rosse introdotte durante il periodo natalizio, prevedano l’alternarsi di lockdown fino al sopraggiungere della stagione estiva. “Dobbiamo avere una strategia di riduzione dei contagi e chiusure pulsate fino all’estate” è la richiesta della Professoressa Susanna Esposito, consapevole di come l’adozione di un piano coerente nei prossimi mesi possa fornire un contributo prezioso per arginare la diffusione del contagio.

COVID-19, per Susanna Esposito salute e istruzione non più sacrificabili

Ma alla necessità di estendere le chiusure e alternarle durante i prossimi mesi, il gruppo di medici, tra i quali Susanna Esposito, ha affiancato un appello affinché la priorità della salute vada di pari passo con la possibilità, per i giovani, di frequentare le scuole. Una questione sicuramente dibattuta ma, come sostenuto dagli stessi esperti, proprio l’attuazione di un piano di chiusure alternate può aiutare a garantire il rientro graduale in aula. “La chiusura delle scuole ha effetti drammatici sulla salute fisica e psichica di milioni di bambini e ragazzi”, prosegue l’infettivologa e Consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che ribadisce la necessità di misure che si rivelino coerenti nel medio e lungo periodo. E in merito alla questione della frequenza scolastica, proprio la Professoressa Susanna Esposito era intervenuta nei mesi scorsi ricordando come l’apertura delle scuole non sia da associare a un aumento della diffusione del virus, aggiungendo inoltre un messaggio sul tema delle restrizioni e della libertà: “La libertà è da intendersi come la possibilità e la necessità di fare cioè che è bene, non necessariamente ciò che piace”.
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.