2
Il presidente dell’Italia dei Diritti: “Da cittadino italiano e romano fa veramente male pensare che per le intemperanze di un gruppo di teppisti frustrati oggi ci troviamo a far la conta dei danni di una delle opere più belle del patrimonio artistico nazionale, quale è la fontana della Barcaccia del Bernini sita in Piazza di Spagna”


Roma - In occasione del match di Europa League tra la AS Roma e il Feyenoord sono arrivati nella Città Eterna dall’Olanda circa 6000 tifosi. La partita, prevista per giovedì scorso alle 19.00 presso lo stadio Olimpico, è stata però preceduta da una vera e propria guerriglia urbana a Campo de’ Fiori, che ha portato all’arresto di 28 ultrà del Feyenoord. Verso l’ora di pranzo, gli stessi si sono spostati in Piazza di Spagna devastandola e trasformandola in una discarica a cielo aperto. Ma oltre ad aver sfasciato numerose vetrine dei negozi, 15 navette Atac predisposte ad accompagnarli allo stadio, auto e scooter, hanno gravemente danneggiato la fontana della Barcaccia, fiore all’occhiello del Bernini.
A esprimere profondo rammarico per gli avvenimenti dei giorni scorsi è Antonello De Pierro, presidente dell’Italia dei Diritti: “Quanto accaduto nella Capitale con l’arrivo dei tifosi del Feyenoord giunti in Italia per seguire da vicino la partita che la squadra olandese avrebbe dovuto disputare con la Roma, è di una gravità inaudita. Da cittadino italiano e romano fa veramente male pensare che per le intemperanze di un gruppo di teppisti frustrati oggi ci troviamo a far la conta dei danni di una delle opere più belle del patrimonio artistico nazionale, quale è la fontana della Barcaccia del Bernini sita in Piazza di Spagna. Ed è ancora più doloroso venire a conoscenza del fatto che il governo olandese non voglia farsi carico dei danni provocati da personaggi ributtanti e deplorevoli che, dopo aver consumato vari reati per sfogare i loro istinti animaleschi, hanno pagato un conto meramente fittizio con la Giustizia. Al di là del fatto che, a mio parere, questi soggetti non avrebbero dovuto neanche trovarsi in quel luogo, anzi in previsione di alcuni incontri calcistici, quando sono ben note le tendenze facinorose dei supporter, io vieterei la partecipazione all’incontro stesso da parte dei sostenitori della squadra ospite, bisogna prendere atto che l’ordine pubblico nella fattispecie è stato gestito in maniera impeccabile. Pertanto, non comprendo la presa di posizione del sindaco Marino nei confronti del Prefetto e del Questore di Roma in merito ad un’inadeguatezza nell’affrontare la questione. Nonostante personalmente nutra una certa stima nei confronti del primo cittadino di Roma, tanto da averlo votato, cosa che peraltro rifarei sicuramente in quanto lo ritengo l’unica persona in grado di affrontare la difficile situazione criminosa e criminogena capitolina del momento proprio perché è un soggetto estraneo ad alcune logiche di potere, questa volta credo che abbia perso un’occasione per tacere. Non
Cos'e' FeedBurner IT?

FeedBurner IT e' un selezionatore ed aggregatore web di news IT e Web 2.0.